Proporre i propri lavori affinché vengano pubblicati all’interno della nostra rivista, è gratuito e possibile se:

  • il lavoro rispetta la dichiarazione di intenti del progetto;
  • il lavoro è attinente al tema proposto per l’edizione ventura;
  • il lavoro è inedito;
  • il lavoro è formalmente (grammaticalmente, sintatticamente, stilisticamente, ecc.) corretto;
  • il lavoro viene ritenuto di interesse culturale/artistico/intellettuale dalla redazione;
  • viene fornita una corretta traduzione in lingua inglese del lavoro*;
  • il lavoro viene inviato entro e non oltre la mezzanotte del giorno della deadline prefissata;
  • il lavoro viene inviato alla seguente e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • il lavoro viene inviato in formato .doc o .docx  o .rtf in un unico documento;
  • insieme al lavoro viene inviata una breve biografia dell’autore (solo per la prima collaborazione);
  • insieme al lavoro viene inviata, previa compilazione totale, la liberatoria ad esso dedicata, da qui scaricabile.

 

La redazione si riserva l’insindacabile diritto di potere escludere alcuni dei lavori pervenuti e si impegna a comunicare via e-mail all’autore le motivazioni di tale decisione. 

*Nel caso in cui l’autore non possa fornire una adeguata traduzione in lingua inglese del proprio lavoro, può richiedere alla redazione di effettuare la traduzione dietro simbolico compenso economico. I preventivi vengono inviati su richiesta a seguito della valutazione del lavoro proposto. Per qualsiasi informazione ulteriore scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.